Pavlova il dolce più elegante del mondo

La Pavlova, che per me è il dolce più elegante del mondo, è stato il dolce scelto per festeggiare l’arrivo del 2021.

Nessun panettone farcito, ne dolci della tradizione familiare, ma un dolce che non avevo mai fatto prima in vita mia, ma che mi ha sempre fatto sognare vedendolo.

E quale occasione miglore se non questo capodanno per mettermi alla prova?

La Pavlova è un dolce veramente semplice da fare, magari lungo e con delle piccole accortezze nella preparazione, ma dà veramente grandi soddisfazioni.

Conoscete l’origine di questo dolce?

Attorno al 1926 la ballerina russa Anna Pavlova, una delle più apprezzare danzatrici dell’epoca, era in tour tra Australia e Nuova Zelanda, quando alloggiò in un hotel di Perth, dove conobbe il pasticcere Sachse, che subito rimase folgorato da tanta bellezza. Minuta ed elegante, durante il soggiorno la Pavlova, golosa di dolci si deliziò con le creazioni del pasticcere innamorato di lei.

Qualche anno dopo il Sachse venne a sapere della scomparsa della grande ballerina (deceduta il 23 gennaio 1931) e la volle omaggiare creando l’iconico dolce che ancora oggi porta il suo nome. 

Per saperne di più andate a leggere il bellissimo articolo di Simone Zeni

Torniamo a noi!

Per la ricetta ho cercato un pò su google e ho trovato, bene o male, la stessa ricetta sui vari blog di cucina.

Premetto che la preparazione della Pavlova, il dolce più elegante del mondo, è di una semplicità disarmante, ma che ha oggettivamente i suoi tempi fra la preparazione della meringa e l’assemblamento del dolce stesso.

Quali sono gli ingredienti principali?

Essenzialmente sono tre:

  • Meringa (vi ricordate in quale altro dolce le abbiamo usate?)
  • Panna
  • Frutta (con sempre riferimenti al rosso)

Nulla di più e nulla di meno.

Vogliamo iniziare a preparare la nostra pavlova, il dolce più elegante del mondo?

Ingredienti

  • 150 gr albume uovo

  • 150 gr zucchero a velo

  • 150 gr zucchero semolato

  • 200 gr di panna da montare

  • Frutta a piacere

Ecco qui!

Pochi ingredienti, ma ben bilanciati.

Un procedimento un pò lungo per preparare la meringa, ma oltre a quello un successo assicurato!

Vediamo come si preparano allora!

istruzioni

  • pesare gli albumi d’uovo e stare molto attenti a nessuna traccia di tuorlo
  • pesare gli zuccheri e unirli insieme. Successivamente dividere glizuccheri a metà in due ciotole ( 2 ciotole da 150 gr di zuccheri mischiati)
  • montare a neve ben ferma gli albumi con il contenuto di una ciotola
  • quando la meringa sarà bella soda e brillante aggiungere il restante zucchero incorporandolo a mano delicatamente
  • con la sac à poche creare dei piccoli nidi, io solitamente faccio 3 giri di meringa, su una placca da forno rivestita con la carta forno
  • preriscaldare il forno a 115° e infornare le meringhe per 75 minuti
  • la meringa deve rimanere bianca, spegnere appena si inizia a crepare in superficie e farle raffreddare in forno aprendo leggermente lo sportello
  • montare la panna e riempire i cestini di meringa
  • decorare con la frutta che si ritiene adatta
  • servire subito
  • Buon appetito!
Pavlova il dolce più elegante del mondo
Pavlova il dolce più elegante del mondo

Soddisfatti di questo dolce?

Io tantissimo!

E sono stata felicissima e fiera di me d’essermi messa in gioco e aver tentato un dolce nuovo!

Che quest’anno sia per tutti un anno di rinascita!

Buon 2021 a tutti!

Consigli:

  • La ricetta è per 8 persone, se ritanete siano troppe meringhe potete tranquillamente dimezzare le dosi. Basta mantenere le proporzioni equivalenti tra albumi e zuccheri 1:1:1
  • Le meringhe è preferibile prepararle la sera prima
  • Come possiamo evitare che ingialliscano e diventino morbide?
  1. Usa sempre contenitori a chiusura ermetica, in modo da evitare che l’umidità rovini la consistenza soffice delle meringhe.
  2. I barattoli di vetro sono ottimi per conservarle.
  3. I contenitori di ceramica non sono consigliati. Avendo una composizione porosa, lasciano entrare aria, che può rovinare la consistenza delle meringhe.ù
  4. Conservare le meringhe a temperatura ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *