Orzo perlato con zucchine e asparagi

L’orzo è uno di quegli alimenti che adoro perché è veramente versatile e ha notevoli proprietà nutritive. Ad esempio, è ricco di fibre, proteine, contiene molti sali minerali come potassio, magnesio e vitamine, tra cui quelle del gruppo B ed E. Per questo viene considerato un alimento adatto alle diete di chi fa sport. Il tutto con un basso apporto di grassi.

L’orzo si può consumare sia d’estate con piatti freddi, sia d’inverno con le zuppe e minestre. Oggi ve lo presento in una sua versione primaverile e vegana:

L’orzo con zucchine e asparagi

inGredienti per 4 persone

  • 400 g di orzo perlato

  • 10 asparagi freschi

  • 2 zucchine

  • Cipolla

  • Olio evo

  • Sale, basilico, prezzemolo

Preparazione<br>

  • Sciacquare l’orzo e metterlo in una pentola con acqua fredda salata. Portarlo ad ebollizione e dalla stessa contare 20/25 minuti prima di scolarlo. Tenete conto che rimarrà sempre un pochino duro.
  • Prendere gli asparagi, lavarli e spuntarli.
    Questa volta ho spuntato anche le cime e le ho messe da parte, mentre ho fatto bollire i gambi insieme all’orzo stando attenta alla cottura e togliendoli con le pinze una volta pronti (10/15 minuti, dipende dalla grandezza)
  • Lavare e spuntare anche le zucchine e tagliarle a dadini.
  • Tagliare finemente la cipolla, prendere una padella capiente e farla andare con un pochino d’olio Evo e acqua a fiamma bassa
  • Appena la cipolla si è ammorbidita alzare la fiamma e incorporare le zucchine girandole spesso.
    Aggiungere i gambi degli asparagi bolliti tagliati a dadini e far cuocere (se si secca troppo aggiungere acqua di cottura)
  • appena le zucchine sono morbide aggiungere le cime degli asparagi e far saltare aumentando la fiamma.
  • Spegnere, regolare di sale e aggiungere prezzemolo e basilico
  • Scolare l’orzo e condire il tutto ripassando 5 minuti in padella
ed ecco qui l’orzo impiattato…

Questo piatto non è propriamente un piatto Smart, ma può diventarlo se prepariamo l’orzo il giorno prima e lo conserviamo in frigo con un goccio d’olio evo per non farlo attaccare (per questa operazione dobbiamo prima far raffreddare l’orzo sotto l’acqua corrente)

È un ottimo piatto per picnic, feste e per le nostre amate schiscette!

Si può mangiare sia freddo che caldo e se proprio vogliamo vedere è anche un piatto decisamente light!

Ma! C’è un MA! L’orzo perlato (specialmente) provoca aria corporea…

Quindi masticatelo bene!

E se non siete abituati a mangiarlo non vi preoccupate… è tutto normale 😬

Mi fate vedere i vostri abbinamenti?

Taggatemi sulla mia pagina FB e sulla mia pagina Instagram!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.