Tagliatelle al ragù bianco

Le tagliatelle al ragù bianco penso siano uno dei piatti dell’Emilia Romagna che adoro di più in assoluto.

Ovviamente tutte le ricette dell’Emilia Romagna sono una più buona dell’altra, ma le tagliatelle al ragù bianco hanno sempre un posto particolare nel mio cuore.

Come già spiegai sono particolarmente attaccata alla pasta fatta in casa, i ricordi di me bimba che aiutavo mia nonna a stendere la sfoglia non li dimenticherò mai.

Ammassare la pasta e tirarla fino a che non si vede la tua mano attraverso, stenderla con il mattarello con movimenti costanti e precisi è un qualcosa di catartico.

Io quando sono irrequieta stendere la pasta fatta a mano mi aiuta moltissimo a rilassarmi.

Poi ovviamente, se vogliamo mangiare pasta fatta in casa e non abbiamo molto tempo a disposizione, possiamo sfruttare la sfogliatrice o nonna papera.

Ad esempio io mi trovo molto bene con la sfogliatrice della Beper Home ottima per stendere la sfoglia e tagliarla.

Se vi serve un ripasso per sapere come si prepara la pasta all’uovo ecco il link per voi!

Invece per il condimento ci serviranno:

carne macinata di maiale e di vitello

pancetta

soffritto

vino

brodo

latte

olio evo

e parmigiano reggiano.

Non sarà una cottura velocissima, ma il gusto vale l’attesa!

Pronti per gustarle?

Ingredienti per 4 persone

  • Tagliatelle fresche

  • 200 gr di macinato di maiale

  • 200 gr di macinato di vitello

  • 1\2 bicchiere di vino bianco

  • 100 gr di pancetta

  • misto per soffritto

  • 3 cucchiai di latte

  • 500 ml di brodo (di carne sarebbe perfetto)

  • olio evo

  • parmigiano reggiano grattuggiato

  • sale e pepe

Come si prepara?

Se non abbiamo già pronto prepariamo il soffritto triturando carota, cipolla e sedano e faremo soffriggere in abbondante olio caldo in una padella.

Unire la carne macinata sia di vitello che di maiale, la panceta battuta a coltello e far rosolare bene mescolando.

Sfumare con il vino e lasciarlo sfumare.

Aggiungere un mestolo di brodo caldo e continuare la cottura per circa un’ora, badando bene che quando inizia a seccarsi troppo aggungere il brodo al bisogno.

Dieci minuti prima della fine della cottura del ragù aggiungere il latte.

Spegnere, aggiungere sale e pepe e far riposare con il coperchio.

Nel frattempo cuocete in abbondante acqua salata le tagliatelle fresche.

Scolatele al dente e ripassatele in padella con il ragù bianco.

Servite con un’abbondante spolverata di parmigiano reggiano fresco.

Ed anche qui mi sono fatta aiutare da Beper home utilizzando la loro grattugia elettrica.

Una gratuggia comodissima, molto funzionale che mi permette di poter avere sempre parmigiano reggiano fresco e appena gratuggiato, senza dover comprare le bustine già pronte dove lo apri e non senti il profumo perchè gia secco.

Con la grattuggia beper home ho la possibilità di decidere io quanto parmigiano mi serva e sopratutto averlo sempre fresco!

Un altro prodotto Beper Home mio alleato in cucina!

Avete visto quanto è stato facile preparare le nostre tagliatelle al ragù bianco?

Aspetto le vostre foto sui miei canali social!

Basta taggarmi!

IG: @storie_di_una_cuoca_per_caso

Facebook: storiediunacuocapercaso

Consigli:

  • Le tagliatelle per me sono il formato di pasta più adatto, ma il ragù bianco si sposa con tutti i formati di pasta.
  • Vi ricordo il mio buono sconto: Sabrina10 con cui potete avere il 10% di sconto su tutto lo shop on line Beper Home!
  • L’impasto per la pasta fatta in casa è molto veloce e facile, sarà mia premura farci un post apposito, ma intanto se vi serve un accenno a come farla ecco il link dove la troverete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *