Cherry pie (Crostata americana di ciliegie)

È tempo di ciliegie, dolci, succose ciliegie.

Buone e sane! Infatti le ciliegie sono utili per la salute del fegato e del cuore e le possono mangiare anche chi soffre di diabete!

E quindi, dopo che ce le siamo mangiate una dopo l’altra al naturale, ho pensato di creare una vera e deliziosa torta come quelle che preparava Nonna Papera!

Una bella, buonissima, dolcissima e burrosissima Cherry pie!

L’idea mi è venuta grazie ad una mia amica qui a Torino che il 28 maggio ha festeggiato il suo compleanno.

Non volevo limitarmi ad un regalo visto e comprato, magari online, visto che ancora esco pochissimo, ma volevo regalarle qualcosa che riuscisse a comunicarle cosa penso e sento per lei e che uscisse dalle mie mani.

Una torta, una torta dolcissima come lei, quindi come non pensare a una torta alle ciliegie?

Volete sentirvi anche voi un pò Nonna Papera?

Volete anche voi avere le mani che vi profumano di burro? Si, se esitesse un deodorante al profumo di burro e di nonna sarebbe mio immediatamente!

Se la risposta è sì ecco a voi la ricetta della cherry pie

Ingredienti (stampo tondo da 28cm)

  • 300g di farina 00

  • 220g di burro freddo

  • acqua freddissima (più o meno 70ml)

  • 60g zucchero

  • 30g di maizena

  • 1kg di ciliegie da snocciolare

  • 50g di zucchero

  • zucchero di canna qb (facoltativo)

Preparazione

  • Mettere in un mixer con le lame, frullate la farina, lo zucchero e il burro freddo tagliato a pezzettini fino a che non otteniamo la consistenza di sabbia
  • Mettere il composto in una ciotola e aggiungere l’acqua freddissima poco alla volta continuando ad impastare a mano fino a che non otterremo una palla liscia
  • Coprirla con la pellicola e metterla a riposare in frigo per un’ora
  • Sciaquare e snocciolare le nostre ciliegie e condirle con lo zucchero e la maizena (per lo zucchero regolatevi in base alla dolcezza delle ciliegie) e fate riposare per almeno 30 minuti in frigo
  • Passata un’ora riprendete l’impasto dal frigo, dividetelo in 2.
    Il primo impasto stendetelo con il mattarello fino a uno spessore di 10mm e posizionatelo sulla vostra teglia da crostata.
    Bucherellatelo e adagiatevi sopra le ciliegie che avete tolto dal frigo scolandole del loro succo.
  • Con il secondo impasto create la copertura della torta: foglie, striscie, cuori… qualsiasi cosa vi suggerisca la fantasia! e se volete decorate la parte superiore con lo zucchero di canna.
  • Accendete il forno a 220° ventilato e mentre aspettate che arrivi a temperatura mettete la crostata in frigo
  • Cuocete per i primi 15 minuti a 220° poi abbassate a 180° per altri 40/45 minuti.
  • Cherry pie
crostata di ciliegie americana
Ecco una delle mini Cherry Pie cotta!Non è bellissima?

Consigli:

  • Con metà dose ho sfornato 4 mini cherry pie.
  • Non ho aggiunto zucchero nell’impasto, fra ciliegie, zucchero per decorazione e burro ho pensato che il coma glicemico non era una degna conclusione.
  • Rispettate i tempi di raffeddamento! C’è veramente tanto burro e lavorarlo quando inizia a riscaldarsi diventa difficile.
  • Se vedete che mentre lavorate il primo impasto vi ci vuole un pò di tempo, prendete il secondo impasto e mettetelo in frigo!
  • Durante il preriscaldamento del forno mettete la crostata in frigo! Se il forno si è preriscaldato, come è successo a me, ho messo le crostatine 5 minuti in freezer. Questo fà si che mantengano la forma in cottura e non si affloscino tristemente.
  • Se non avete a casa zucchero di canna, come decorazione va benissimo quello normale, la differenza è nel colore finale!

Spero che vi sia piaciuta come ricetta e ancora tanti auguri alla mia amica!

Se fate le Cherry pie ricordatevi di taggarmi su FB e IG!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *