I peperoni, i trucchi per renderli più digeribili

I peperoni, i trucchi per renderli più digeribili

I peperoni arrostiti, un piatto dellestate

I peperoni sono una delle verdure d’eccellenza dell’estate.

Verdi, rossi e gialli non importa, i peperoni saranno sempre i protagonisti della nostra tavola.

Ma non hai mai notato che delle volte è veramente difficile digerire i peperoni?

Quindi mi sono chiesta se esistono dei trucchi in cucina per renderli più digeribili e, una volta trovati, vorrei condividerli con te.

Con questo articolo cercherò di aiutarti a capirne un pò di più.

I Peperoni e le loro origini

Molto brevemente possiamo dire che i peperoni sono originari del Messico, ma nell’arco dei secoli sono diventati parte della tradizione culinaria europea e italiana.

Troviamo molte ricette antiche di cui sono i protagonisti, come ad esempio, i “Piparussi Muddhricati” ovvero i peperoni con la mollica salentini.

In Italia la coltivazione del peperone è particolarmente diffusa nelle regioni centro-meridionali e soprattutto in Puglia, Campania, Lazio, Calabria, Sicilia ma anche in Piemonte, famosissimo il peperone di Carmagnola, e Veneto.

Oltre al noto peperone dolce, il genere comprende varie tipologie di peperoncini piccanti e ornamentali

Proprietà nutrizionali del peperone

Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali, il peperone è particolarmente ricco di vitamina C, ma contiene moltissime altre sostanze indispensabili per il nostro benessere, come ad esempio proteine, sali minerali, zuccheri, nonché numerose vitamine tra cui la provitamina A, le vitamine del gruppo B e la vitamina P.

A seconda del colore la quantità di vitamina cambia leggermente: nel peperone giallo è più presente la K, in quello rosso c’è una maggiore quantità di C, mentre quello verde è il più ricco di clorofilla.

Molto ricco d’acqua il peperone è poco calorico e povero di sodio, caratteristica che gli conferisce proprietà diuretiche naturali.

Che cos’è la solanina

I peperoni sono i coloratissimi frutti della famiglia delle solanacee.

Spesso si trovano tutto l’anno, ma sono i veri protagonisti dell’estate, l’unica stagione durante la quale andrebbero consumati.

Ma perchè molte persone non riescono a digerirli?

Proprio per la presenza della solanina, una sostanza potenzialmente tossica, che solitamente si accumula sotto la buccia di tutte le solanacee.

Nei peperoni il contenuto di solanina si riduce man mano che il frutto matura, quindi il primo accorgimento è  quello di scegliere peperoni ben maturi.

Per lo stesso motivo si sconsiglia di consumare peperoni fuori stagione, proprio perchè la luce diretta del sole e le alte temperature riduce drasticamente il livello di solanina.

Come si riconoscono i peperoni maturi

Semplicemente si riconoscono dal colore!

  • Rosso equivale a piena maturazione
  • Giallo a media maturazione
  • Verde ancora acerbo, e per questo con più quantità di solanina.

Trucchi per cuocere i peperoni

Abbiamo detto che la solanina è sotto la buccia del peperone.

Primo passo, quindi, è togliere la buccia, dove possibile, prima di mangiarlo.

Si può mangiare sia crudo che cotto, ma una regola d’oro per digerire i peperoni è mantenere sempre la loro acqua interna, perchè contiene un’enzima che contrasta la solanina.

Da crudo è semplicissimo mantenere questa regola, cotto in padella anche, ma quando si fanno arrostiti? (cliccate se volete sapere come si fanno!)

Spellando i peperoni, toglieremo anche l’acqua interna risultando comunque indigesti, quindi opteremo per l’aggiunta di limone o aceto che sembra aiutino la digestione.

E l’acqua si butta? Assolutamente no!

Io, ad esempio, la conservo, e spesso la uso per il cous cous in modo da insaporirlo naturalmente!

Benefici dei peperoni

I peperoni sono consigliati anche a chi desidera perdere peso, perché sono privi di zuccheri; cosa che li rende adatti anche per chi soffre di diabete.

Inoltre hanno effetto diuretico e drenante, che risulta essere utile soprattutto in caso di ritenzione idrica.

I peperoni possono essere consumati crudi, ad esempio nelle insalate e nel pinzimonio e sono fondamentali nella Bagna Caüda.

Gli effetti benefici sono gli stessi del peperone cotto, ma da crudo tutte le vitamine restano intatte ad esempio il contenuto di vitamina C nel peperone crudo sarà maggiore visto che non si disperde con la cottura.

Ecco qui!

Questo è tutto ciò che conosco sul mondo dei peperoni, ovviamente sono certa esisteranno tanti altri trucchi, ne conosci qualcuno che non ho elencato?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *