Polpette di patate con sorpresa!

Questa è una ricetta a cui tengo tantissimo per il significato che per me rappresenta, eh si, anche delle polpette come me hanno dei sentimenti eh!?!?

A parte gli scherzi, ho preparato questa ricetta per un evento che due ragazze hanno creato l’anno scorso in tutta Italia…

#nonsibaratta!

È questo lo slogan? Ma cosa non si baratta? La Patata!

Eh si, quella strana, adorata, osteggiata parte del corpo di cui noi donne siamo provviste… e perché questo slogan!? Ancora non capite? (Beati voi)

Perché spesso la “patata” viene richiesta come moneta di scambio nel mondo del lavoro. Il favore sessuale diventa la condizione per ottenere quello che ci spetta di diritto.

“Vuoi vendere il tuo prodotto!? Ma me la dai poi?”

“Sei veramente sprecata per questo ufficio! Tu meriti di meglio! Ti farò spostare! Ma me la dai vero?”

E potrei continuare così all’infinito. Naturalmente non sto dicendo che solo noi donne siamo soggette a simili trattamenti, ma succede nella stragrande maggioranza dei casi, ed è veramente triste e avvilente sapere che tutto ciò accade ancora nel 2018, che dobbiamo ancora considerare se assoggettarci a tali richieste, dato che non tutte hanno la possibilità di rifiutarsi.

Ma dobbiamo sapere tutte che abbiamo la possibilità di non farci sopraffarre, che possiamo prendere tra le mani il nostro orgoglio per dire NO!

Quest’argomento mi ha coinvolta tantissimo, ero partita da una ricetta da pubblicare sul blog, ma poi, grazie alla fantastica Serena Reale, siamo riuscite ad organizzare per il 7 marzo a Roma un bel raduno di persone belle dove urleremo tutte in coro #NONSIBARATTA!!!!

La ricetta che ho scelto è molto semplice, relativamente veloce e buonissima!!!!

Visto che si tratta di un fritto, l’ho accompagnata con un piatto di songino con fiori di carota (perché grasso è bello, ma poi al mare se mi sdraio chiamano Greenpeace ?????) volendo si possono cucinare anche al fornAhahahahahah (avete capito perfettamente, ma si, comunque si può fare).

È una di quelle ricette molto versatili, può essere una cena, ma anche un simpatico finger food se preparate a dimensioni ridotte, adatte per gli aperitivi, ma soprattutto si possono realizzare in versione #glutenfree (visto che da pochissimo ho scoperto che mio figlio maggiore è celiaco).

Ed ecco a voi… la ricetta

POLPETTE DI PATATE CON SORPRESA

Ingredienti per 10 polpette grandi

Patate 1kg

Uova 3

Pangrattato integrale qb

Pangrattato Schar (per le polpette #glutenfree)

Mozzarella 125gr

Prosciutto cotto 2 fette

Olio di girasole per friggere

Procedimento

Mettiamo a bollire le patate, e intanto tagliamo a pezzettini la mozzarella scolandola bene.

Mentre cantiamo Fiorella Mannoia aggiungiamo sale, noce moscata e pepe, quindi schiacciamo le patate.

Finito di schiacciarle (se siete particolarmente arrabbiati usate le mani, vi stancherete e ustionerete così tanto da farvi passare la rabbia ?) aggiungiamo un uovo e mescoliamo il tutto.

Intanto mettiamo il pangrattato in un piatto e 2 uova sbattute in un altro, raccogliamo in una mano un po’ d’impasto e formiamo una pallina, poi con il nostro dit…ino facciamo un buco per infilarci il prosciutto e la mozzarella, e richiudiamo, quindi passiamo la pallina prima nell’uovo e poi nel pangrattato… e andiamo avanti così, fino a terminare l’impasto, o la voglia (nel qual caso potrete usare l’avanzo per preparare un tortino da infornare)

Nel frattempo avremo messo a riscaldare l’olio, aspettiamo allora che arrivi a temperatura. Se non abbiamo un termometro, il sistema è semplice: basta una mollica di pane nell’olio, se sale in superficie è pronto ? (??grazie grazie??)

Appena l’olio è pronto e noi siamo sommerse dalle polpette, possiamo iniziare a friggere: non appena il pangrattato si colorisca sono pronte!!!!! Ed eccole qui… buone più che mai!!!! ?????

Lo stesso procedimento vale per le polpette glutenfree, vi garantisco che mio figlio ha apprezzato!!!!

Ovviamente le ho fatte per i miei bambini e ci ho messo il prosciutto, ma come dice il titolo il ripieno è a sorpresa ???

E come canta la Mannoia…

Siamo così

Dolcemente complicate

Sempre più emozionate, delicate

 

Buona festa della donna❤

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *