Il buongiorno si vede dal mattino…

Iniziare la giornata discutendo con i tuoi figli, dire e fare ciò che ti eri ripromessa da adolescente di non fare mai, capire che questo è crescere e non c’è storia che tenga ti fa iniziare la giornata veramente male… e quindi che si fa? Ci sono rimedi? Io sono per il “fai ciò che ti piace” e mi sono messa a cucinare un piatto solo per me per coccolarmi un po’, fare pace con me adolescente e con i miei figli…

Cosa ho fatto?

SPAGHETTONE ALLE COZZE SU CREMA DI CANNELLINI

Un piatto voluttuoso, al limite del porno… sono quei piatti per me peccaminosi grazie alla loro materia e consistenza: le cozze che rappresentano il nostro sesso, ciò che racchiude il piacere, che hanno al palato quella carnosità e quel gusto salino che quando le metti in bocca chiudi gli occhi per assaporarle al meglio, gli spaghettoni così sodi e sfuggenti e l’elemento pieno e cremoso dei cannellini che ti riporta a terra.

Il procedimento è un po’ lungo per le cozze, do per scontato che siano fresche, e seppure utilizziamo cannellini secchi, sapendo benissimo che i cannellini nel barattolo di vetro sono buoni uguale…. no, sulle cozze non transigo. FRESCHE!

INGREDIENTI

(Per 2 persone)

100 gr di spaghettone La Molisana

250 gr di cannellini (in vetro o secchi)

1 kg di cozze fresche con guscio ( 500 gr si mangiano mentre le puliamo dal guscio, ovviamente)

Aglio

Peperoncino

Prezzemolo

Sale

Olio evo

Rosmarino

La fame ?PROCEDIMENTO
Puliamo bene le cozze e laviamole sotto l’acqua corrente.

Scoliamo i fagioli e mettiamo a soffriggere aglio, peperoncino, prezzemolo e olio evo. Aggiungiamo i fagioli appena l’aglio si colorisce e facciamo cuocere a fuoco dolce salandoli.

Intanto facciamo aprire le cozze in un tegame molto capiente.

Appena aperte filtriamo la loro acqua di cottura e togliamo le valve.

Le mettiamo da parte e ne lasciamo 3/4 per porzione con le valve per decorazione.

Mettiamo la pentola dell’acqua sul fuoco, e quando bolle mettiamo gli spaghettoni a cuocere. Nel frattempo mettiamo a soffriggere l’aglio e un mazzetto di prezzemolo.

A 3/4 della cottura della pasta scoliamo gli spaghettoni e li mettiamo nella padella dove abbiamo tolto preventivamente l’aglio, aggiungiamo l’acqua filtrata delle cozze e ricopriamo gli spaghettoni.

A fine cottura aggiungiamo le cozze sgusciate, o quelle che sono avanzate, e spegniamo il fuoco.

Riprendiamo i fagioli e ne lasciamo pochi da parte per decorazione, gli altri li ridurremo in crema con il minipimer.

Ora è arrivato il momento dell’impiattamento!!!!

Prendiamo un piatto (scuro è meglio per risaltare la pasta e la crema) stendiamo un velo di crema sul piatto e creiamo un baffo con il cucchiaio dove appoggeremo le cozze con le valve, poi prendiamo un mestolo e il forchettone e arrotoliamo gli spaghetti adagiandoli nel piatto.

Decoriamo con cozze (se sono rimaste) fagioli e prezzemolo.

E…

BUON APPETITO!!!!!Per la cronaca, alla fine ho fatto pace con me stessa e con i miei bambini… perché un buon piatto di pasta aggiusta tutto ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *