Sagne torte ai ceci neri e mazzancolle 

Durante le mie vacanze ho assaggiato, e ampiamente commentato in un altro post, le sagne torte (o incannulate) che mangiai al ristorante e di cui mi innamorai. 

Oggi ho provato a rifarle a casa mia da sola, grazie all’aiuto delle pignate che ho comprato in Puglia e dei ceci neri comprati al mercato di Nardó.

La ricetta è abbastanza lunga, ma semplice, il problema principale sono i ceci che devono essere messi a bagno una notte e bolliti per almeno 1 ora.

Se non avete tempo o voglia, comprate i ceci in scatola, ma attenzione! Il sapore cambierá inevitabilmente.

SAGNE TORTE AI CECI NERI E MAZZANCOLLE (per 2 persone)

INGREDIENTI:

  • 200 gr di semola di grano duro rimacinata
  • Acqua calda
  • Sale
  • 50 gr di ceci neri secchi
  • 6 mazzancolle
  • 6 pachino
  • Aglio
  • Olio evo
  • 4 foglie di alloro
  • Prezzemolo
  • 2 rametti di Rosmarino
  • Peperoncino

Prima di tutto dobbiamo mettere a bagno i ceci neri per una notte intera. Il mattino successivo li sciacquiamo e li mettiamo a bollire con alloro e rosmarino. Sono pronti quando assaggiandoli sono cotti, ma ancora belli sodi (con la mia pentola ho aspettato un’ora dall’inizio dell’ebollizione) 

Quando sono pronti li scoliamo e li lasciamo da parte.

Intanto prendiamo 200 gr di semola, la mettiamo dentro una ciotola e aggiungiamo l’acqua calda. Non ho pesato l’acqua perché l’ho messa mano a mano per formare l’impasto. 

Preparato e salato l’impasto che ora è bello elastico iniziamo a stenderlo con il matterello. In teoria dovrebbe venire un cerchio, ma io i geni di Giotto non li ho e quindi è uscito questo. 

La sfoglia non deve risultare troppo fina (io ho voluto mantenere il lato rustico della pasta). Iniziamo a tagliarla con un coltello non seghettato come se stessimo preparando delle tagliatelle. 

Ne prendiamo una, la rigiriamo su se stessa e la riponiamo. Facciamo così con tutte le altre e le mettiamo su un vassoio infarinato ad asciugare. 

Nel frattempo prendiamo l’altra pignata (ne ho comprate 2?) e mettiamo a soffriggere aglio, peperoncino, alloro e rosmarino. Appena l’aglio si colora togliamo tutto e lasciamo, se vogliamo, solo il peperoncino.

(Nel frattempo mettiamo sul fuoco una pentola d’acqua a bollire.)

Aggiungiamo i ceci e li facciamo insaporire. Aggiungiamo i pachino tagliati a dadini e facciamo cuocere. Appena i pachino si iniziano a sfaldare aggiungiamo le mazzancolle pulite e facciamo cuocere altri 10 minuti. Saliamo e aggiungiamo prezzemolo fresco. 

Appena l’acqua bolle buttiamo le sagne torte e cerchiamo di toccarle il meno possibile.

Io le ho scolate dopo 5 minuti dall’inizio del bollore, le ho messe nella pignata insieme ai ceci e le ho ripassate sul fuoco per altri 2 minuti. 

E… BUON APPETITO ❤️

(Erano buonissime ????)

2 pensieri su “Sagne torte ai ceci neri e mazzancolle 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *