Il famigerato menù settimanale

E’ venerdì…

Il venerdì di una settimana pesante, in cui ho avuto i bambini male, casini vari e troppi pochi sorrisi…ma il venerdì cascasse il mondo ho il mio rituale che mi rasserena il giusto.

Quale?

La preparazione del menù settimanale.

Ho iniziato a farlo quando lavoravo fuori casa tutti i giorni non volendo ridurmi all’ultimo e mangiare malissimo e da lì è diventata una buona abitudine che ho conservato gelosamente.

Con il menù settimanale già concordato con i miei nani (perché se non passa la loro approvazione poi sono dolori!!!) a lungo andare ho scoperto anche un notevole risparmio economico e una gestione dei tempi molto più umana.

Tendo a preparare i pasti la sera prima dove possibile, in modo che se c’è qualsiasi contrattempo posso sempre recuperare senza drammi.

Il risparmio c’è sia di tempo che economico: cerco di utilizzare quello che ho già in casa dando fondo alle scorte, in modo che non mi ritrovo confezioni di latte vecchie di mesi (è successo)  e poter dare un cambio abbastanza omogeneo alla dispensa.

All’inizio sembravo una vecchietta mettendomi sul tavolo della cucina con i volantini delle offerte a cercare di comporre menù dando un occhio anche alle offerte dei supermercati, poi ho scoperto l’app DOVECONVIENE che è FANTASTICA e ora mi basta cercare i supermercati che mi interessano e segnarmi quello che voglio senza troppi sbattimenti.

Il venerdì pomeriggio mi ritaglio la mia ora e incomincio a buttare giù un menù per tutta la settimana.

Ho poche regole, ma che cerco di rispettare sempre, per una corretta alimentazione:

  1. Colazione varia e completa (dolce fatto in casa, marmellate e fette biscottate o gallette con prosciutto)
  2. Pranzo con 2 volte pasta, 1 o 2 volte riso e minestrone. E ci sarà sempre un contorno
  3. Merende con la frutta
  4. Cena con proteine distribuite in vegetali e animali con anche qui il contorno obbligato
  5. Il dolce fatto in casa sarà fatto rigorosamente di domenica. Aiutata dai bambini e normalmente la prima metà finisce il lunedì mattina poi presi dai sensi di colpa lo sbocconceleremo per il resto della settimana

I bambini si sono abituati, unico mio cruccio personale è il loro rifiuto di mangiare pesce, se non frutti di mare… ma cambieranno idea crescendo (?)

Il mio menù si ferma al sabato, non perché la domenica non mangiamo, ma solitamente perché i nani stanno con il loro papà e quindi anche un panino al volo a me non crea problemi.

Ecco il mio menù per la settimana prossima… che ne pensate?

menu-settimanale

 

Spero che possiate trovare qualche spunto e qualche idea!

Ora vado a ributtarmi nel caos della settimana con i bambini…

Buon venerdì a tutti!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *